Nephila Web Agency

Il blog del Lanificio Paoletti

Questo è un progetto particolare per Nephila, di comunicazione integrata digitale. Iniziato nell'agosto del 2014, è stata un'esperienza di ampio respiro che ci ha permesso di esplorare il potenziale dello storytelling a servizio del digital marketing. Grazie anche ad un cliente visionario e sensibile con cui abbiamo potuto condividere buona parte degli obiettivi progettuali e un orizzonte strategico.

 

IL CLIENTE

Lanificio Paoletti è un'azienda tessile con un importante heritage. L'impresa, con sede a Follina, piccolo comune veneto ai piedi delle Alpi, è stata fondata nel 1795 e può vantare 250 anni di tradizione e di conoscenze.

Il Lanificio è stato in grado di attraversare i secoli, superando guerre e crisi senza fermare la sua attività. Oggi è guidato da una famiglia imprenditoriale vivace e dinamica, portata ad esplorare percorsi originali di espansione e alternative di mercato.

Il Lanificio realizza tessuti e filati per l'haute couture in stretta collaborazione con gli uffici stile di designer e grandi marchi. Da sempre attivo nella lavorazione di classici in pura lana, come il Tweed, lo Shetland e Lambswool, negli anni ha cominciato a trattare anche il cotone e altre fibre vegetali.

L'impresa ha una struttura snella ad elevata specializzazione, ed è molto attiva sia in Italia, dove ha la sua sede produttiva, che all'estero: lavora con marchi e case di moda italiane, francesi, inglesi, tedesche, e con Cina, Giappone, tra i mercati in evoluzione nel settore moda in Asia.

 

COSA ABBIAMO REALIZZATO

L'idea di un progetto digitale, e il cliente, ci sono stati presentati dallo studio Creative Blend, che si occupa da sempre dell'immagine coordinata offline e online del Lanificio.

Noi abbiamo partecipato al progetto con il team comunicazione di Nephila: inizialmente Emanuela per la strategia generale e di indirizzo dell'intero progetto di marketing digitale, e Elena come digital strategist e content manager, affiancata da Laura come fotografa e editor. Dopo una fase di start up piuttosto vivace e reattiva, è arrivata Annalisa, digital strategist e planner, che ha spinto sulle performance del piano.

 

SOCIAL NETWORK

I social network sono stati lanciati per primi, a partire da agosto 2014, a ridosso di alcuni importanti eventi fieristici, e li abbiamo gestiti direttamente e con continuità con la collaborazione di Paolo Paoletti e poi di Martina, che ci mandavano foto e notizie dalla sede del lanificio o dai viaggi in giro per il mondo.

Da ottobre 2014 la rete di social Paoletti include una pagina Facebook, ma anche i vari profili Twitter,Google+ e Instagram.

Recentemente abbiamo creato anche la pagina Linkedin, che costituisce una vera e propria vetrina per l'azienda. Il profilo, infatti, raccoglie e sintetizza i traguardi raggiunti dal Lanificio nonché l'esperienza e, più in generale, l'attività. Mentre la pagina Facebook ed il profilo Instagram sono seguite da un pubblico vario, per quanto riguarda i profili Linkedin e Twitter si ha un target più mirato, coinvolto nel settore commerciale in cui opera il Lanificio.

Anche la gestione dei social network segue un'attenta pianificazione realizzata in accordo con il cliente, che viene realizzata su base trimestrale. Se è vero che tutti i canali rispettano i dettami del blog, è anche vero che ciascuno di essi viene aggiornato secondo una sua regolarità ben precisa.

Sin dall'inizio i canali social del Lanificio Paoletti hanno destato interesse da parte degli utenti del web e a tutt'oggi stanno registrando un buon successo. A riprova riportiamo qui un po' di numeri:

  • La pagina Facebook, creata in data 25 agosto 2014, conta ad oggi più di 900 like
  • Il profilo Instagram, aperto l'8 agosto 2014 ha raggiunto i 298 seguaci
  • La pagina G+, creata l'8 agosto 2014 ha toccato il tetto di 24560 visualizzazioni. Quest'ultima, inoltre è in grado di creare un volume di traffico non trascurabile verso il sito. Ogni mese, infatti, si contano circa 170 clic da parte di utenti unici per visitare il website.
  • Il profilo twitter, creato ad agosto 2014, conta oggi 31387 impression e 3535 visite al profilo

 

BLOG

Abbiamo poi cominciato a produrre contenuti originali, in italiano e in inglese, per il blog, che è stato invece realizzato da Marco e Nicola di Blend su piattaforma Wordpress, e andato in linea alla fine del 2014.

Progettiamo e realizziamo i contenuti del blog in collaborazione strettissima con il Lanificio Paoletti, perché lo scopo è raccontare l'azienda, la sua storia e i suoi progetti in modo autentico e trasparente.

Il blog viene aggiornato su scala bisettimanale in base ad un'attenta pianificazione, con cui definiamo anche i temi da trattare. Noi ci occupiamo dell'ottimizzazione dei contenuti forniti dal Lanificio e realizziamo i post in italiano, curiamo l'editing e le immagini fotografiche. Per gli articoli del blog che ritiene più importanti, curiamo anche la versione in lingua inglese.

In meno di un anno il blog ha registrato 6.460sessioni da parte di4.489 utenti unici, che hanno navigato per circa 2 minuti. Interessante è poi analizzare i dati inerenti la provenienza dei visitatori. Oltre all'Italia il blog è stato visitato anche da utenti provenienti da Stati Uniti, Cina, Germania, Regno Unito, Giappone Francia e Spagna.

Nephila ha steso un calendario seguendo la pianificazione editoriale.

Non si parla infatti di scrivere solo i contenuti, ma di progettarli e pianificarli. Ossia stabilire cosa scrivere, come scrivere, quando scrivere e pubblicare. Avere una strategia significa che ogni contenuto pubblicato (o quasi tutti) deve avere una propria ragione di esistere. Ogni articolo, ogni video, ogni file, deve essere messo a disposizione per un preciso motivo.

La moda, ad esempio, è fatta di stagionalità, e il blog del Lanificio Paoletti propone notizie e articoli in tema con il periodo e la stagione, per dare alla propria audience aggiornamenti sempre interessanti.

Divulghiamo sulle varie piattaforme social, e sul blog, contenuti in linea con le aspettative del target, partendo proprio dai momenti dell'anno in cui la moda ha il suo picco d'interesse (anche in termini di traffico e attività nella rete), e pianificando le pubblicazioni su base trimestrale per coprire le nuove collezioni, le principali fiere di settore, seguendo una linea editoriale che permetta all'utente di interpretare le dinamiche della moda, dal punto di vista speciale del Lanificio Paoletti, con le sue attività, la sua creatività, e le iniziative culturali.

 

SEO

Un progetto accurato di comunicazione web non poteva prescindere dall'ottimizzazione dei contenuti. Il Lanificio Paoletti ha ad oggi un pubblico profilato che popola la propria community, coerente con il messaggio e l'etica d'impresa. Nella rete ci sono anche molti utenti che ancora cercano realtà come il Lanificio Paoletti, e una corretta pianificazione SEO agevola le ricerche.

Gli aspetti SEO del blog vengono gestiti ad ogni pubblicazione, centrando l'ottimizzazione del testo, e la scelta delle relative parole chiave, sull'argomento principale del post.

Nell'ambito di un progetto digitale più esteso e non ancora completato, abbiamo elaborato una strategia SEO più strutturata, partendo dall'analisi dei competitor, alla quale è seguita una analisi delle keyword. Il cliente ha poi indirizzato la pianificazione SEO identificando i termini maggiormente significativi per il proprio mercato e per i propri obiettivi di posizionamento.

Infine abbiamo pianificato e stiamo realizzando una serie di attività di affiancamento per i collaboratori interni del Lanificio Paoletti, con un corso di alfabetizzazione sulla SEO optimization, per facilitarne il percorso di crescita professionale e favorirne l'autonomia alla conclusione progressiva delle varie fasi del progetto.

Ottimizzazione non significa solo definire la strategia e selezione del metodo con cui creare i meta tag, ma anche e soprattutto monitoraggio nel lungo periodo. Questo ci consentirà di comprendere se la strategia adottata sia efficace e, in caso di un cambiamento di tendenza, di affinare il metodo adottato.

 

CONCLUSIONI

Anche questo è un progetto sempre in sviluppo, capace di evolversi nel tempo. Abbiamo collaborato con molte persone, come parte di un gruppo di lavoro trasversale che ha coinvolto il cliente e i suoi collaboratori, due agenzie, e personale multilingua. Abbiamo assecondato l'attitudine del cliente a sviluppare autonomamente iniziative per “gemmazione”, proponendo idee e segnalando opportunità. E continueremo a farlo. Siamo certi che il Lanificio Paoletti continuerà a cercare nuove direzioni creative per sviluppare le proprie potenzialità!