Nephila Web Agency

Sticker DjangoBeer

Marzo 2015: DjangoBeer è tornato!

Il 31 marzo 2015, presso il Beer House Club, pub in Corso dei Tintori a Firenze, si è tenuta la prima edizione del nuovo DjangoBeer. Volevamo rilanciare l'idea di un meeting mensile dove confrontarci liberamente sulle nuove tecnologie e proporre idee. Nonostante le edizioni 2013 di DjangoBeer avessero riscosso un discreto successo di pubblico e avessero fatto conoscere Nephila, non erano bastate a stimolare l'incontro spontaneo tra sviluppatori.

Abbiamo deciso dunque di rimetterci in gioco e di sfruttare tutti i canali a nostra disposizione per promuovere una nuova edizione dell'evento. A distanza di due anni, pensavamo necessario ricordare che cosa fosse DjangoBeer e quali obiettivi si ponesse e proporreDjangoBeer non come un eventodedicato esclusivamente a Django, ma come luogo di incontro tra sviluppatori web e mobile locali.

In realtà in più occasioni abbiamo riscontrato che le vecchie edizioni di DjangoBeer hanno avuto una eco importante. Durante diverse conferenze tecniche a cui abbiamo partecipato, infatti, ci era stato chiesto dai nostri interlocutori se e quando avremmo organizzato un nuovo evento.

DjangoBeer nasce per stimolare la curiosità verso le nuove tecnologie nei partecipanti e per promuovere la sperimentazione in ogni senso. La nuova edizione di DjangoBeer nasce grazie al contributo tecnico e creativo dei giovani di Nephila, che hanno fatto proprio l'evento, portando le loro esperienze personali.

La sera del 31 marzo l'atmosfera era carica di attesa e di aspettative del nostro team di partecipare ad un momento “comunitario”, ovvero di scambio di conoscenze. Diversi i partecipanti, anche da fuori regione, che incuriositi hanno deciso di aderire all'iniziativa. Durante i talk i presenti hanno dimostrato molto interesse verso gli argomenti affrontati, interagendo a più riprese con gli speaker.

Ad aprire l'incontro è stato Carlo, il nostro front end developer, che ha parlato di HTML5. Dopo aver brevemente introdotto il linguaggio, si è soffermato sulle possibilità che esso offre agli sviluppatori. Secondo Carlo l'HTML 5 non è da disprezzare ma piuttosto da conoscere approfonditamente per poterne sfruttare al meglio le caratteristiche. La vera sfida per un buon sviluppatore, dice, sta nello scrivere codice “bello” pur conoscendo tutte le limitazioni di questo linguaggio.

A questo intervento “soft” ha seguito il talk di Andrea, che si occupa soprattutto di progetti mobile ma che sta anche lavorando molto nell'ambito “core” di django CMS. Il suo intervento è stato più tecnico, in quanto incentrato sulla libreria Django Rest framework, il toolkit Django per creare API web. Andrea ha illustrato nel dettaglio i principalicomponentidella libreria, che sono in grado di semplificare i taskdello sviluppatore. In particolare si è soffermato sui serializer, le custom permission, i viewset e i router, mostrando anche come è stata customizzata all'interno di progetti open source quali Taiga e le StarWars API.

Carlo e Andrea sono membri di varie community tecnologiche e hanno partecipato come speaker a diverse conferenze. In particolare, Carlo fa parte di ITPUG (Italian PostgreSQL User Group), LAU (Linux Audio Users) e LAIt (Linux Audio Italia), mentre Andrea collabora con varie community rivolte all'open source come Taiga e MagPi.

Infine Iacopo ha scelto di affrontare il discorso delle “best practices per django CMS”. In particolare ha presentato al pubblico una prima traccia di quelle che saranno le linee guida su come sviluppare applicazioni per django CMS, elaborate dal technical board di django CMS.

Se durante questo primo incontro 2015 sono stati i membri del nostro team ad intervenire, l'idea su cui si basa l'evento è lo scambio. Per le prossime edizioni, quindi, il nostro desiderio è che siano altri sviluppatori fiorentini (e non) a prendere la parola. Ed è per questo che abbiamo aperto le call for paper! Chiunque fosse interessato ad intervenire nel corso dei prossimi DjangoBeer, può trovare maggiori informazioni su come registrare il proprio talk qui djangobeer.com

blog comments powered by Disqus